Loading

Qual è la normativa che regola il commercio dei giochi educativi?

Dire gioco educativo non è un vezzo, ma un distintivo di qualità che esige l’assoggettamento a specifiche normative. I giochi didattici hanno una responsabilità in più dei comuni giocattoli, in quanto dall’interesse che suscitano nel bambino dipende il grado di sviluppo psico-fisico ma anche le vocazioni che innescano nei bimbi fin dai primi mesi di vita. Tutti i giochi didattici osservano particolari regolamenti in grado di tranquillizzare i genitori sicuri di far giocare i propri figli con prodotti assolutamente certificati, che non li espongano a pericoli. A differenza dei comuni giocattoli, infatti, ogni gioco didattico deve rispettare una serie di requisiti, dall’infiammabilità alla conformazione. Inoltre dev’esserne appurata la composizione per verificare che non contengano sostanze tossiche o chimiche che potrebbero essere potenzialmente pericolose. In commercio si trovano moltissimi giochi non adatti a bimbi sotto i tre anni, ad esempio con… Leggi Tutto Continue Reading

Giochi didattici, qual è l’età giusta per regalarli ai bambini?

Se si parla di giochi didattici viene spontaneo pensare a bimbi già seduti sui banchi di scuola. In realtà non c’è un’età precisa a partire dalla quale è bene iniziare a far giocare i bambini con dei prodotti ludici a sfondo didattico, ma le ultime ricerche a riguardo hanno svelato l’importanza di regalare giochi educativi anche a neonati ancora in culla. I giochi didattici o educativi, che dir si voglia, hanno un pregio che, magari, non ha la macchinina nuda e cruda, che partono da un background che ha origine nella ‘filosofia’ dei produttori di fare giochi intelligenti adatti a tutti i bambini, anche quelli appena nati, per sviluppare le proprie vocazioni sin da quando sono in fasce e metterli in condizione di avere un approccio critico e più autonomo con la realtà circostante. E’ ovvio che bisogna sempre guardare… Leggi Tutto Continue Reading

Monitor per Pc, a caccia del migliore per rapporto qualità/prezzo

Il vecchio monitor per pc è ormai vecchio e superato? Se è arrivata l’ora di cambiarlo meglio non perdersi nel labirinto del marketing dentro e fuori la rete e concentrarsi sulle qualità di un buon display. Tutto sta a capire quali sono. Cerchiamo di vedere, innanzitutto, quali fattori entrano in gioco nel determinare un buon rapporto qualità/prezzo. In soldoni, è la proporzione fra le performance del prodotto e l’entità della spesa, il migliore è quello che a parità di prestazioni costa di meno. Sembra facile, in realtà si rischia di finire in un ginepraio e di perdere la bussola nella babele di offerte di mercato che inflazionano anche il settore dei display. Per ritrovare l’orientamento può essere d’aiuto consultare il sito www.monitorperpc.it, ricco di notizie utili e di vetrine aggiornate degli ultimi modelli sul mercato. Fra i migliori che… Leggi Tutto Continue Reading

Manutenzione e sicurezza: come usare al meglio un’affettatrice manuale

Le affettatrici manuali sono abbastanza difficili da usare, ma se sappiamo maneggiarle ci offrono una qualità di taglio e una resa senza eguali. Per mantenerle sempre al meglio come appena comprate però dovremo avere dei piccoli accorgimenti, che di seguito andremo a elencare – ulteriori informazioni puoi trovarle qui. La prima cosa da fare alla fine di ogni utilizzo è pulire la macchina. Questo ci consentirà di mantenerla al meglio fino alla prossima volta che la useremo, e in più ci permetterà di igienizzarla. In questo modo il cibo non entrerà in contatto con un ambiente sporco, dove germi e batteri possono annidarsi. Per pulire il corpo della macchina possiamo usare un panno umido, e un prodotto chimico che sia specifico per lo scopo (ovviamente deve essere uno sgrassatore che si possa usare anche su prodotti destinato a un consumo… Leggi Tutto Continue Reading

Spazzolino elettrico, la risposta ideale per i più piccoli

Lo spazzolino elettrico è considerato la migliore risposta possibile per chi sia alla ricerca di strumenti efficaci al fine di poter perseguire la migliore salute dentale possibile. A dimostrare l’assunto sono anche le linee guida del Ministero della Salute, che consigliano appunto di utilizzarlo al posto di quello tradizionale, in quanto è ritenuto in grado di assicurare una maggiore percentuale di pulizia alla nostra dentatura. Quello della salute dentale è in effetti un problema notevole nel nostro Paese, ove ancora troppe persone, soprattutto tra i più piccoli, hanno problemi collegati all’insorgenza della placca e della carie. Problemi che possono aggravarsi con il passare del tempo provocando infine la parodontite, uno stato di infiammazione continuo tale da poter anche provocare la caduta dei denti. Spazzolino elettrico: lo strumento ideale per i più piccoli Gli studi scientifici sono abbastanza… Leggi Tutto Continue Reading

Estrattore di succo, quali vantaggi può offrire?

L’estrattore di succo è un piccolo elettrodomestico sempre più gettonato, anche nel nostro Paese. Quali sono i motivi che ne hanno permesso una sempre più larga diffusione? Il primo può essere considerato una conseguenza dell’orientamento sempre più evidente di una parte della popolazione, in particolare i pià giovani, a favore di stili di vita considerati più salutari e rispettosi della natura. Per chi abbia intenzione di seguire una dieta bilanciata, nella quale possano trovare posto con maggiore facilità i fatidici 400 grammi, magari ripartiti in cinque razioni giornaliere, di frutta e verdura, proprio un ben succo può essere la risposta giusta. I vantaggi dell’estrattore di succo Se si osserva con attenzione un estrattore, si può notare la somiglianza con la centrifuga, altro dispositivo che è utilizzato per preparare succhi di frutta e verdura. A scavare il solco… Leggi Tutto Continue Reading