Sundaypark Xmas Park: Arrivano Be Forest, Romare e Session Victim

Siamo ancora elettrici dopo il primo mitico Sundaypark, ma pensiamo già al prossimo specialissimo appuntamento pre-natalizio. Le sorprese infatti, anche questa volta non mancheranno, a cominciare dagli ospiti. Nel foyer del Teatro Franco Parenti il 14 dicembre si alterneranno BE FOREST, ROMARE e SESSION VICTIM.

Se è vero che ogni parte del Mondo ha la sua Seattle e la sua Olympia, questo probabilmente potrebbe valere anche per Pesaro, la città da dove vengono Soviet Soviet, Brother in Law e i Be Forest. Con Cold (2011) e l'ultimo album Earthbeat (2014), i Be Forest rielaborano sonorità oscure care agli anni 80, melodie dreamy e pose shoegaze, senza scordare la lezione degli XX, l'Era della sovraesposizione e di Instagram. 

Romare deve il suo moniker allo scrittore e artista Romare Bearden, dal quale è rimasto folgorato dopo aver visto i suoi collage. Proprio dall'artista americano ha ereditato la tecnica di illuminare ed emozionare, attraverso il trip della ricontestualizzazione. Con l'uscita di soli 2 EP per Black Acre label, Meditations on Afrocentrism (2012) e Love Songs: Part One (2013) ha catturato l'attenzione di Benji B, Gilles Peterson, Huw Stephens e Bonobo.

Session Victim: abili manipolatori di sample e con un mix a base di disco, house e funk hanno girato i dancefloor di mezzo mondo, dal Panorama Bar al Fabric, passando per il Public Works, Cielo, Garden Festival e Air Tokyo. La loro Good Intentions, tratta dall'album di debutto Haunted House of House è entrata nella top 50 di RA.